Forum del Casato dei Rossi ~Regni Rinascimentali~
 
IndiceRegistratiAccedi
Argomenti simili
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Statistiche
Abbiamo 88 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Jolene dei Rossi

I nostri membri hanno inviato un totale di 2205 messaggi in 426 argomenti

Condividere | 
 

 I Famigliari: Jolene Eirnìn dei Rossi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Jolene

avatar

Messaggi : 119
Data d'iscrizione : 26.06.10

MessaggioTitolo: I Famigliari: Jolene Eirnìn dei Rossi   Gio Lug 15, 2010 9:34 pm



Jolene nasce a Fornovo nel 1442, nel periodo in cui in Città la vita non era proprio facile.
Arrivavano di tanto in tanto briganti ed assaltatori che approfittando della vita tranquilla di Fornovo, con l’inganno e con la forza s’impadronivano della Città, defraudandola di ogni bene, istituendo tasse pesanti e distribuendo terrore e violenza.
Durante una delle tante resistenze al dominio del brigante, i genitori di Jolene periscono.
Amici di famiglia, in particolare Braken Widmann, impietosito decide di prendersi cura di Jolene e la pone al riparo in un Convento dalle suore, affinchè la crescessero.
Di tanto in tanto, nei periodi più tranquilli, Braken la conduce in città al fine di non farle perdere i contatti con la città natia.
Divenuta maggiorenne, Braken decide che per Jolene è giunto il tempo di tornare a Fornovo.
In città la vita scorre tra fiumi di birra e chiacchierate e Jolene inzia ad acquisire dimestichezza con la taverna cominciando a conoscere gli abitanti di Fornovo , mentre Braken le racconta le vicissitudini della vita Ducale.
Jolene ha una sola idea fissa in testa : pur se non ha vissuto e condiviso materialmente la vita di Fornovo, sente che quella vita le appartiene e giura che mai più più la sua Fornovo e il suo Ducato saranno facile preda di avventori e malfattori.
Per questi motivi decide di rispondere al bando di Vice Prefetto di Fornovo e di entrate nell’Esercito delle Compagnie Militari Milanesi, meravigliosamente condotte dal Conestabile Tancredi.
Di Fornovo diventa Vice Prefetto Capo, mentre in Esercito dopo aver effettuato il percorso da Irregolare viene promossa alabardiere dal Conestabile, previo parere del Comandante d’Armata, Cavaliere Dottoroby e dell’Istruttore, Cavaliere Amsterdam707.
L’Armata ‘’Sturm und drang’’ diventa la casa di Jolene. Viene nominata Tesoriere e Logista della stessa e nel frattempo Jolene s’innamora, ricambiata, del Comandante Dottoroby .
Jolene riversa tutto il suo amore su Dottoroby, ma l’amore che le offre il suo fidanzato non può bastarle.
Il convento dove da bambina le offrivano l’indispensabile e solo i beni materiali di cui aveva bisogno, ma mai una carezza, mai un sorriso, mai nessuno che le avesse chiesto se stava bene, se stava male, mai una fiaba raccontata le ritorna alla mente sempre più spesso.
Una bambina non può crescere senza l’affetto dei genitori. Anche Braken in cui credeva di aver trovato un padre alla fine è sparito. Nonostante Jolene gli sarà per sempre grata di non averle fatto perdere i contatti con la sua Fornovo, si sente sola e triste, le manca l’affetto dei genitori.
Dottoroby riempie le sue giornate. E’ l’uomo più dolce ed intelligente del mondo, una splendida persona , l’ ama tanto, ma l’affetto dei genitori è un ‘altra cosa.
Jolene ha bisogno di ritrovare se stessa, di ritrovare la Jolene figlia.
Nel Castello, Tancredi e Corinne l’accolgono con molta benevolenza e sapendo che non ha famiglia la guardano con affettuosa simpatia.
Jolene ha una particolare ammirazione per il Conestabile che reputa oltre che un valoroso Comandante , una persona molto sensibile, generosa, disponibile, egli è un Conte, ma in lui Jolene vede soprattutto una grande nobiltà di cuore e ciò lo rende speciale ai suoi occhi.
E di Corinne adora il suo essere una donna speciale, capace di amare oltre ogni limite, per la sua dedizione al Conestabile.
Jolene decide di andare a Palazzo dei Rossi al fine di visitare quel luogo, per capire se davvero non si è sbagliata su Tancredi e se ciò che cerca è davvero lì, in quella splendida Famiglia dei Rossi.
Viene accolta con enorme affetto da Tancredi e Corinne, come lei desiderava e si convince che davvero loro sono i genitori che cercava.
La Famiglia, interpellata da Tancredi, si esprime favorevolmente sulla sua adozione che viene resa ufficiale in data 4 luglio 1458.
Per Jolene è felicità, finalmente ha una Famiglia, finalmente si sente amata come desiderava e soprattutto potrà amare la sua Famiglia offrendo tutto ciò che è nel suo cuore.
Nello stesso giorno, Jolene riceve il suo primo meraviglioso regalo : riceve l'onore di portare il nome della sua nonna paterna.
Da oggi, 4 luglio 1458, nasce Jolene Eirnìn dei Rossi .
Tornare in alto Andare in basso
 
I Famigliari: Jolene Eirnìn dei Rossi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» puntini rossi intorno alla bocca
» Tiroide e patologie: ipertiroidismo (morbo di Graves-Basedow, gozzo nodulare tossico, morbo di Plummer, ipertiroidismo e gravidanza)
» La toxoplasmosi
» Imprecare e bestemmiare riduce il dolore di una ferita
» ABRUZZO - CITTA' SANT'ANGELO (PESCARA) - CASA DI CURA VILLA SERENA

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Alla Corte dei Rossi :: Il Casato dei Rossi-Borbone-
Andare verso: