Forum del Casato dei Rossi ~Regni Rinascimentali~
 
IndiceRegistratiAccedi
Argomenti simili
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Statistiche
Abbiamo 88 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Jolene dei Rossi

I nostri membri hanno inviato un totale di 2203 messaggi in 426 argomenti

Condividere | 
 

 Albero Genealogico non-grafico

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Tancredi
Admin
avatar

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 24.04.10
Età : 32
Località : Parma

MessaggioTitolo: Albero Genealogico non-grafico   Dom Apr 25, 2010 2:54 am

Albero genealogico scritto del Casato.

1° Generazione

1. - Pier Maria dei Rossi †
(Berceto 1413 - Torrechiara 1455)
Conte di S. Secondo Parmense.
Nasce a Berceto nel 1413, figlio di Pietro Maria Rossi I e Giovanna d’Ugolino Cavalcabò.
Capitano di Ventura al soldo dei Visconti, combatte nelle guerre contro la Repubblica di Venezia e successivamente in quella contro l’alleanza aragonese. In quest’ultima guerra subisce gravi ferite che lo debiliteranno e lo porteranno lentamente alla morte, avvenuta a Torrechiara nel 1455.

= coniuge Eirnìn O`Donnell †
(Wicklow 1408 - S. Secondo 1430)
Ambasciatrice d’Irlanda presso la corte dei Visconti dove conosce e sposerà Pier Maria nel 1430, anno in cui morirà di parto dando alla luce il loro unico figlio Tancredi.

= coniuge Bianca Pellegrini d’Arluno  §
(Como 1417 - …)
Nasce a Como nel 1417 e diventa da giovanissima una delle dame di compagnia di Bianca Maria Visconti. Viene data in sposa a Melchiorre d'Arluno per poi separarsi nel 1435 e sposare l’anno dopo Pier Maria dei Rossi. Alla morte di quest’ultimo, ritorna a vivere a Como.

2. - Giacomo II dei Rossi †
(Berceto 1411 - Siena 1456)
Nasce a Berceto nel 1411, figlio di Pietro Maria Rossi I e Giovanna d’Ugolino Cavalcabò.
Giovanissimo abbandona le sue terre d’origine e si stabilisce a Siena dove diventa proprietario di diversi possedimenti terrieri grazie alla sua abilità politica e militare al servizio della Repubblica.
Morirà in circostanze misteriose nel 1456.


2° Generazione

Dall’unione di Pier Maria dei Rossi e Eirnìn O’Fearghal:

1.1 - Tancredi dei Rossi
(S. Secondo 1430 - …)
Conte di Fidenza e Conte di Colorno.
Nasce a S. Secondo Parmense nel 1430 ed in seguito alla morte della madre viene affidato alla famiglia Borbone.
Diviene Capitano dell’Esercito milanese nel Giugno 1456 ed in seguito viene nominato Conte di Fidenza.
Battezzato secondo rito aristotelico dall’attuale Patriarca di Venezia, Tebaldo Foscari a Milano il 15 settembre 1456 con padrino Sante Onofrio Orsini.
Sposa Shivani Giustiniani Longo il 10 novembre 1456 a Parma. Officiante l’attuale G.M. dell’Ordine Templare Sir GordonBridge. Testimone Polimnia di Borbone.
Nell'autunno del 1457 gli vengono concesse altre terre ottenendo anche il titolo di Conte di Colorno.
Nel Gennaio del 1458 promulga la Riforma Militare e diviene Conestabile del Ducato il mese successivo, restituendo i gradi di Capitano al Consiglio.
Il primo Giugno 1458 Tancredi e Shivani annullano il loro matrimonio.
Si fidanza successivamente con Corinne de Jourdonnais Sforza e la sposa il 3 novembre dello stesso anno: officianti il cardinale  Tebaldo "Heldor" Foscari, l'Arcivesovo di Milano Kemnos.

= ex coniuge Shivani Giustiniani Longo detta "LadyShivani" †
(Piacenza 1430 - Parma 1460)
Nasce a Piacenza nel 1430, figlia di Carolina Farnese e Claudio Giustiniani Longo.
Battezzata secondo rito aristotelico da Alexanderveronensis a Piacenza con testimoni Ignotus e Cannato.
Sposa Tancredi a Parma il 10 novembre. Testimone LadyRoy de Algeri.
Entra a far parte del Casato con il matrimonio.
Shivani entra in un ritiro per malattia che la priverà dalla vita di famiglia dall'autunno del 1457.
Il primo Giugno 1458 Tancredi e Shivani annullano il loro matrimonio.
Decede a Parma nell'inverno del 1460 per il protrarsi della sua malattia.

= II° coniuge Corinne de Jourdonnais Sforza detta "Bloom.74"
(Les Baux-de-Provence 1426 - …)
Contessa di Roncaglia.
Nasce al castello di Baux in Provenza, nell'ottobre del 1426.
Già luogotenente dell'Ordine delle Pantere, diviene Comandante della Compagnia di Parma all'inizio del 1458, dopo essersi separata dal suo primo marito Jose de Palafox Tornielli l'anno precedente.  
Entra a far parte del Casato dei Rossi diventando fidanzata di Tancredi nel luglio dello stesso anno.
Anche il suo ultimo figlio adottivo, Enrico Connor de Jourdonnais entra a far parte del Casato.
Partorisce il figlio di Tancredi, Giacomo, tre giorni prima del loro matrimonio che si ha a Parma, il 3 novembre 1458.
Dopo diversi ed innumerevoli ruoli svolti in Consiglio Ducale e nella città di Parma, viene nominata dalla Duchessa Virginia Von Bismark come Contessa e gli viene assegnato il feudo rurale di Roncaglia, nella periferia di Piacenza, il giorno 28 settembre 1464.

= ex coniuge Jose de Palafox Tornielli con cui adotta due figli:
- Eva Tornielli detta "Eva01"
- Clark Tornielli detto "_sagitter_" †

Dall’unione di Pier Maria dei Rossi e Bianca Pellegrini d’Arluno:

1.2 - Maria Luna dei Rossi detta "Tamititti" †
[San Secondo 1434 - Montechiarugolo 1459]
Nasce a San Secondo Parmense il 7 febbraio 1434.
Dopo una infanzia passata con la madre lontano dal casato, si riunisce al fratello Tancredi nel Marzo del 1458 ed entra a far parte del casato. Successivamente adotta una figlia chiamata Pizzina.
Nell'agosto 1458 entra a far parte del Casato del suo fidanzato e futuro sposo Conteromano e diventa Maria Luna dei Rossi Tuscolani. Si sposeranno il 16 gennaio 1459 a Treviso.
Il matrimonio sarà però breve ed infelice. Di Conteromano si perdono le tracce e si dice che abbia trovato la morte a Como. Maria Luna muore in un incidente di caccia nel maggio dello stesso anno, anche se il corpo non fu mai ritrovato.


Dall’unione di Giacomo II dei Rossi ed Eleonora de Tolomei.

2.1 - Adalgiso dei Rossi §
(Siena 1431 - …)
Nasce a Siena nel 1431.
Il padre non gli rivelò mai l'identità della madre morta di parto in quanto frutto di un'avventura amorosa.
Fugge di casa e dopo qualche tempo si ricongiunge al cugino Tancredi ed entra nei Borbone.
Più volte Sergente e Maresciallo dell'Esercito del Ducato di Milano, entra a far parte del Casato nel momento della sua formazione.
Si sposa con Bismuta Bentivoglio avendo come testimone il cugino Tancredi.
Adalgiso rimane vedovo nel luglio 1458.
A Maggio dell'anno seguente lascia Parma per trasferirsi al sud della penisola dove farà carriera militare.
Non si hanno più notizie di lui dagli inizi del 1460.

= ex coniuge Bismuta Bentivoglio  †
(... - Parma 1458)
Una lenta malattia l'allontana dalla famiglia per un lungo periodo. Muore a Parma nel luglio del 1458.


Dall’unione di Iñigo De Palafox e Maria Tornielli

3.1 - Jose De Palafox Tornielli
(Zaragoza 1424 - …)
Nasce nel'agosto del 1424 a Zaragoza, figlio di Iñigo De Palafox e Maria Tornielli.
I genitori muoiono in un incendio che devasta la sua casa e le proprietà in Aragona nel 1439. Lascia la penisola iberica per rimettersi sulle tracce della famiglia materna ed inizia a condurre una vita girovaga finchè non si stabilisce a Novara dove conoscerà Corinne de Jourdonnais Sforza e la sposerà nel Marzo 1457 per poi divorziare dopo soli tre mesi.
Si trasferirà a Parma un paio d'anni dopo, città natale della madre, dopo essere uscito da un lungo ritiro in convento, instaurando così un forte legame di amicizia con la ex moglie e facendo da testimone al suo sposo Tancredi che lo nominerà Castellano di Ponte Ghiara l'anno seguente. Durante la ricerca dei suoi documenti in alcuni archivi di Parma riguardanti la famiglia della madre, si scopre la lontana parentela con il Casato rossiano e ciò rende possibile il suo ingresso in Casato come famigliare e lontano cugino del conte.

= ex coniuge Corinne de Jourdonnais Sforza dei Rossi con cui adotta due figli:
- Eva Tornielli detta "Eva01"
- Clark Tornielli detto "_sagitter_"


3° Generazione

Dall’adozione di Tancredi dei Rossi e Shivani Giustiniani Longo.

1.1.1 - Cangrande Killian dei Rossi detto “Fahellas”
(Verona 1436 - …)
Nasce a Verona nel 1436, figlio di Alboino II Dalla Scala che, assieme alla consorte, verranno assassinati una decina di anni più tardi. Fuggito ad Alessandria, viene adottato da Tancredi e Shivani nell’agosto del 1456.
Entra a far parte del Casato e diviene Araldo di Famiglia e custode dei sigilli.
Diventa sindaco della sua città per diversi mandati fino al finire del 1457 e successivamente alla fine di Marzo dell'anno seguente, diviene Consigliere del Ducato di Milano.
Diviene prima comandante della sua Compagnia e quindi il padre gli affida il comando di un'Armata durante la guerra contro Genova.
Nel giugno del 1458 Cangrande diviene Barone di Torrechiara, vassallo del padre e custode del castello di famiglia in quelle terre. Dopo un mese, l'8 luglio, si sposa ad Alessandria con Rosa Beatrice.
Cangrande diviene Duca di Milano e gli viene assegnata la Viscontea di Montechiarugolo.
All'inizio del 1459 chiede il divorzio da Rosa Beatrice che in seguito a ciò, abbandonerà il casato.
Alla fine di giugno del 1460, sposa a Novara Annalisa De Luna De Curtis, dove si trasferirà a vivere.
Viene nominato Conte di Palanzano e Conte di Cornaredo per gli incarichi svolti per il Ducato negli anni successivi tra cui il ruolo di Duca per più mandati, in sostituzione dei titoli precedenti. Riceve anche l'attestato di Benemerenza.

= I° convivente Rachele Asburgo d’Argovia detta “Bigle81”
(… - …)
Convive con Cangrande senza però mai giungere al matrimonio.
Dopo la nascita della loro figlia Eline, la loro relazione termina e con essa la sua appartenenza al casato rossiano.

= ex coniuge Rosa Beatrice detta "Robyb"
(Alessandria 1438 - …)
Convive con Cangrande qualche mese dopo la separazione con Rachele. Adottano Nuvola_sbarazzina.
A metà del 1458 viene espulsa dal Casato degli Asburgo d'Argovia e con il successivo matrimonio con Cangrande, entra a far parte del Casato dei Rossi.
Viene eletta nel Consiglio ducale alla fine di luglio, poco dopo il matrimonio.
Dopo la separazione da Cangrande, rimasta senza più figlie, decide di lasciare la famiglia dei Rossi.

= II° coniuge Annalisa de Luna De Curtis detta "_Bossa"
(Novara 1428 - …)
Nasce a Novara nel 1428 da Bastiano de Luna e Ginevra Oderisi.
Più volte sindaco di Novara, sposa in prime nozze Cristiano de Curtis assieme al quale fonda il partito Onore e Fedeltà ma rimane vedova dopo pochi mesi.
Si dedica alla politica e viene eletta come Consigliere del Ducato di Milano per tre mandati terminati i quali ottiene il titolo di Viscontessa di Arona.
A giugno del 1460 sposerà Cangrande a Novara.

1.1.2- Alessandro Ryann dei Rossi detto "Ignotus"  §[/b]
(Piacenza 1437 - …)
Nasce a Piacenza nel 1437 da genitori sconosciuti che lo abbandonano alle porte del convento cittadino. Verrà adottato da Shivani qualche anno dopo. Viene accettato come figlio da Tancredi e con il successivo matrimonio entra a far parte del Casato come primo erede.
Battezzato secondo rito aristotelico da Turiddu a Piacenza il 7 aprile 1456 con padrino Palladio.
Partecipa alla guerra padana come Ufficiale della Logistica dell’Armata dei Grifoni.
Al suo rientro a casa entra in una profonda crisi e nel dicembre del 1457 entra nel Convento di Sant’Agostino a Piacenza dove trascorrerà circa otto mesi.
Nell'estate dell'anno successivo infatti una lettera annuncia il suo ritorno dalla vita monastica, tanto attesa da Tancredi ma rientrerà nuovamente in convento nel luglio 1459 per non uscirne mai più.

1.1.3 - Mark Liam detto “Cannato” †
(Costantinopoli 1437 - Piacenza 1458)
Nasce a Costantinopoli nel 1437, figlio di Lucrezia e Giulio Grimaldi.
All’età di quattordici anni si salva dall’assedio di Costantinopoli dove periscono i suoi genitori, fuggendo con un parente in Italia. Dopo aver attraversato la penisola si stabilisce a Piacenza e successivamente viene adottato da Shivani e Tancredi come loro terzo figlio.
Entra a far parte del Casato dopo il matrimonio.
Battezzato secondo rito aristotelico da Turiddu a Piacenza il 5 luglio 1456 con padrino Robert Sinclair d'Eril detto “Rever”.
Esce dal Casato di sua volontà in seguito all'imminente separazione dei due genitori, nel Febbraio del 1458.
Si sposerà con Maria Iolanda Stibbert, all'epoca Duchessa di Milano, da cui avrà un figlio chiamato Machiavelli.
Ma il matrimonio è destinato a durare poco ed in seguito al suo annullamento, Cannato si toglie la vita nel luglio dello stesso anno.

1.1.4 - Hoarah Eileen dei Rossi †
(Busseto 1440 - Torrechiara 1457)
Nasce a Busseto nel 1440 da genitori di umile famiglia. Maltrattata lascia la casa natia e prende a vivere da sola giovanissima trasferendosi a Parma. Conosce Shivani che la introduce in famiglia e viene definitivamente adottata dopo il matrimonio, entrando a far parte del Casato.
Si spegne, causa un’oscura malattia, la sua giovane vita nel Castello di Torrechiara nel Marzo del 1457.

1.1.5 - Siria Sabìa dei Rossi   †
(Parma 1435 - Linguadoca 1458)
Nasce a Parma nel 1435. Giovanissima si ritrova da sola al mondo dopo che un gruppo di mercenari gli distruggono la famiglia. Conosce Serenedi e diventano come sorelle.
Battezzata secondo rito aristotelico da Cattiva a Parma l’11 luglio 1456 con Dolsetta madrina.
Si sposa successivamente con Hasbra Giorgio Malaspina e si trasferiscono a Guastalla.
Viene adottata nel Casato dei Rossi alla fine del 1456.
Nel 1457 diviene Ambasciatrice presso la Svizzera per il Ducato di Modena, incarico che lascerà nel finire dello stesso anno per dedicarsi alla vita militare, dal momento che viene nominata Caporale dell'Esercito modenese.
Nel Febbraio 1458 diviene Sergente dell'Esercito del Ducato di Modena per poi abbandonare tutto a Maggio, alla fine della guerra con Genova.
A Giugno ottiene l'annullamento di matrimonio con Hasbra.
Un mese dopo si sposa con Erelas Lothlorien a Guastalla e solo pochi giorni dopo, lascia il Casato.
Seguirà in Francia un gruppo di rivalsa italiano  e riusciranno nell'impresa di soverchiare il potere in loco. Siria occupa il municipio di Uzès salvo per abbandonarlo qualche giorno dopo.
La morte arriva improvvisa in un giorno di Dicembre del 1458.

= ex coniuge "Hasbra" Giorgio Malaspina da cui ha tre figli:
- Valentina Gioia Malaspina detta “Valegm82”
         = ex coniuge Ruggero Asburgo D'argovia  da cui ha una figlia:
                  -  Aurora Alessandra detta "Polissena"
- Alberto Malaspina detto “Flam84”
- "Sosu" Malaspina †

= II° ex coniuge Erelas Lothlorien
(... - ...)


1.1.6 - Christine Eilis dei Rossi detta "Serenedi"  §
(Codogno 1432 - …)
Nasce a Codogno nel 1432. Giovanissima si ritrova da sola a vivere dopo che un gruppo di mercenari gli massacrano la famiglia. Si rifà una vita a Lodi dove viene battezzata secondo rito Aristotelico da Ambigua. Viene adottata alla fine del 1456 nel Casato dei Rossi da Tancredi e Shivani.
Sposa Goku Sinclair d’Eril il 18 aprile 1457 a Udine. Ne rimane vedova dopo pochi mesi.
Adotta Bradamante e successivamente Cassandra come sue figlie.
Si trasferisce ad Avezzano dove entrerà in ritiro in un convento di clausura nel marzo del 1461.

= ex coniuge Goku Sinclair d’Eril †    detto "Son.Goku"
(… - Udine 1457)


Dall’unionedi Tancredi dei Rossi e Shivani Giustiniani Longo:

1.1.7 - Skarlotta Ashling dei Rossi
(Tortona 14xx - …)
Nasce durante un viaggio di Shivani per Alessandria nei pressi di Tortona.
Prima figlia naturale di Tancredi e Shivani.
Diviene Ambasciatrice per il Ducato di Milano presso il Principato di Catalunya, nella Spagna nord-orientale.
Riesce a distinguersi nel suo lavoro e viene nominata vice-Ciambellano del Ducato di Milano.
Ritiratasi dal suo  ruolo dopo qualche mese di servizio, viene nominata dal padre Castellana di Castione dei Marchesi e sua rappresentante per la contea di Fidenza. Alterna la sua presenza nella gestione delle terre assegnate con ritiri saltuari in convento.


Dall'adozione di Tancredi  dei Rossi:

1.1.8 - Jolene Eirnìn dei Rossi
(Fornovo 1442 - …)
Nasce a Fornovo e la sua infanzia è segnata da avvenimenti turbolenti. Le continue razzie di briganti le portano via i genitori, periti in uno di questi attacchi. Passati gli anni più fragili della sua vita in un convento, decide di uscire e tornare alla sua città natia.
Poco dopo si arruola nell'Esercito delle CMM dove conosce Roberto del Grillo, che diviene suo fidanzato e Tancredi dei Rossi, che la adotterà come figlia ed entrerà a far parte del Casato, riconoscendo Corinne come madre.
Nell'aprile del 1459, dopo essersi trasferita a Parma dai genitori, si fidanza in segreto con Roberto del Grillo.
Seguì poco dopo, sempre in segreto ad entrambe le famiglie, il matrimonio per poi tornare ad abitare con il coniuge a Fornovo e dichiarare a tutti la loro unione.
Adotterà Rosatea ed avrà come figlia naturale Olivia dal marito Roberto.
Dalla seconda metà del 1460, problemi di salute la costringono a frequentare spesso il convento dove le vengono prestate le cure necessarie, ma senza mai abbandonare la famiglia.


1.1.9 - Sofia Minerva de Carignano dei Rossi
(Guastalla 1428 - ...)
Nasce a Guastalla il 24 ottobre 1428,   da Maria Cristina De Carignano.
Rimasta sola dopo la morte di Maria Cristina, entra a far parte del Casato dei Rossi dopo essere adottata da Tancredi e Corinne nell'autunno del 1458 e si trasferisce a Parma assieme al genitore e ne segue le orme in campo militare arruolandosi nelle CMM e dimostrandosi fin da subito dotata di grandi capacità.
Adotta due figlie durante la sua permanenza nella città emiliana ed in seguito si trasferisce nuovamente a Siena dove un nuovo amore l'aspetta.
Dopo circa un anno, chiede il divorzio dal marito e ritorna a Parma con buona parte della sua famiglia che nel frattempo si era trasferita ad Arezzo.
Si sposa agli inizi di novembre del 1461 con Romualdo Edoardo Gattamelata a Parma, dove scelgono assieme di vivere.

= II° coniuge Romualdo Edoardo Gattamelata
(... - ...)


Dall'adozione di Corinne de Jourdonnais Sforza:

1.1.10 - Enrico Connor de Jourdonnais dei Rossi, detto "Onto91"
(Chioggia 1439- …)
Figlio di Franco Guglielmo Hohenzollern e Maria Clara Mocenigo, nasce a Chioggia nell'aprile del 1439.
Nel 1456 si trasferisce a Piacenza dove viene battezzato secondo rito aristotelico da padre Sir Gordon Bridge e dopo qualche mese entra in Esercito dove incontra Tancredi. Ma in seguito alla morte del suo primo figlio e della convivente, si ritira in convento per uscirne sette mesi dopo. In quell'occasione, in visita a Parma, viene adottato da Corinne ed entra a far parte del Casato. In seguito al matrimonio della madre con Tancredi, viene adottato anche da quest'ultimo.

1.1.11 - Lucas de Jourdonnais Sforza dei Rossi, detto "Spiderferra"
(Fornovo 1441 - …)
Secondo figlio naturale di Corinne avuto in gioventù con un soldato di stanza a Fornovo, di identità sconosciuta.
Cresce nella città emiliana mantenendosi sempre in contatto con la madre che lo alleva per i primi anni e, nonostante i suoi viaggi, continua a mantenere un buon rapporto. Entra nel Casato Sforza in tenerà età come figlio di Corinne, adottato anche da Tancredi con il matrimonio.


1.1.12 - Lorena Isibel De Jourdonnais Sforza dei Rossi, detta "Lorybel"  §
(Fidenza 1438 - ....)
Figlia di una famiglia di poveri contadini, si trasferisce a Parma molto giovane e lavora sodo come taverniera, riuscendo ad accumulare i soldi per comprarsi una piccola prorpietà. I suoi modi gentili e il sorriso sempre presente affascinano Corinne che decide di adottarla con la promessa di Tancredi di accoglierla come figlia in Casato una volta sposati. Entra quindi nel Casato dei Rossi nel novembre del 1458.  La sua voglia di studiare, di conoscere gente e posti nuovi la porta a decidere di lasciare la famiglia per raggiungere un'abbazia nei cantoni svizzeri.


Dall’unione di Tancredi dei Rossi e Corinne de Jourdonnais Sforza:

1.1.13 - Giacomo III Aidan dei Rossi  §
(Torrechiara 1458 - …)
Nasce a Torrechiara l'ultimo giorno di ottobre del 1458, primo figlio naturale di Tancredi e Corinne.
Li segue ovunque e partecipa così a tutte le varie funzioni creando più o meno disturbo ai genitori e agli amici per via della sua innata vivacità e curiosità.

1.1.14 - Helena Leah dei Rossi, detta "LadyHelena" ‡
(Torrechiara 14xx - …)
Nasce a Torrechiara nei primi giorni di Gennaio del 14xx, seconda figlia naturale di Tancredi e Corinne.
Ragazza molto sveglia ed intelligente, cresce in fretta nell'amore dei genitori. Entra a far parte molto giovane del corpo dei Lancieri e quindi nell'Esercito delle CMM.

1.1.15 - Giovanni "Gomak" dei Rossi
(Luogo e data sconosciuti - …)
Viene allevato nel convento di Sanguigna a poche miglia da Parma dove incontrerà Tancredi e Corinne che decideranno di adottarlo nella calda estate del 1461.
Sposa a Parma, poco dopo l'adozione, Anaulas De Ciccis Sforza.
In ottobre dello stesso anno, nasce la sua primogenita che chiamerà come la madre, Corinne.
Si trasferiscono in Toscana presso la famiglia della sposa.

= coniuge Anaulas De Ciccis Sforza dei Rossi
(Parma 14xx - …)
Nasce a Parma il 30 ottobre del 14xx
Viene adottata da Freyja De Ciccis Sforza nel marzo del 1461
A luglio dello stesso anno sposerà Giovanni dei Rossi a Parma.


Dall'adozione di Maria Luna dei Rossi:

1.2.1 - Diamante dei Rossi, detta "Pizzina"  †
(Parma 1446 - Parma 1460)
Nasce a Parma nel marzo del 1446. Giovanissima, si distingue nella vita sociale della città risultando capace e ben motivata.
Si ammala e muore di febbre nel rigidissimo gennaio 1460.


Dall'unione di Maria Luna dei Rossi e Tancredi dei Tuscolani:

1.2.2 - Alessandro Lodovico dei Rossi, detto "Sir_McPaulus"   §
(Alessandria 14xx - ...)
Nasce ad Alessandria ma viene presto lasciato in un convento per motivi di salute della madre.
Si riunisce alla famiglia solo nel 1459 quando riesce a ricostruire i suoi natali e la sua provenienza. Dopo però la morte del padre e della madre, viene preso in custodia dallo zio Tancredi e quindi entra nel Casato dei Rossi. All'improvviso, saluta la famiglia e decide di partire per un lungo viaggio abbandonando il suolo italico. Non si avranno più notizie di lui.


Dall’unione di Adalgiso dei Rossi e Bismuta Bentivoglio:

2.1.1 - Manuel dei Rossi  §
(Parma 14xx - ...)
Nasce a Parma come primo figlio di Adalgiso e Bismuta.
Ancora giovane segue la tradizione di famiglia entrando in Esercito.
Si ritira in un convento in giovane età e fa perdere le sue tracce...


4° Generazione

Dall’unione di Cangrande dei Rossi e Rachele Asburgo d’Argovia:

1.1.1.1 - Harwen dei Rossi †
(Alessandria 1450 - Alessandria 1457)
Nasce ad Alessandria nel 1450 da genitori ignoti. Viene adottata da Cangrande e Rachele come loro figlia, entrando così a far parte del Casato. Si ammala gravemente e si spegne all’età di sette anni.

1.1.1.2 - Angelica Elisabetta dei Rossi † detta “Eline”
(Alessandria 14xx - Alessandria 1459)
Nasce ad Alessandria come prima figlia di Cangrande e Rachele.
Entra giovanissima a far parte dell'Esercito Ducale seguendo le orme del padre e del nonno.
Da alla luce una bimba di cui non si conosce il padre. La chiama Sophia Sarahjane.
Di lei però non si hanno più notizie fino ad un'anonima lettera che ne annuncia la morte in un qualche convento agli inizi di maggio del 1459.

Dall'unione di Cangrande dei Rossi e Rosa Beatrice Asburgo d'Argovia

1.1.1.3 - Anna Violante dei Rossi † detta “Nuvola_sbarazzina”
(Parma 14xx - Alessandria 1458)
Nasce ad Parma e viene abbandonata alle porte di un convento.
Di animo molto vivace, fugge dalle suore e vagando per le vie della città incontra la piccola Eline con la quale stringe una bella amicizia. Viene così successivamente adotatta dai due genitori entrando a far parte del Casato e si trasferisce da loro ad Alessandria.
Muore di polmonite giovanissima.

1.1.1.4 - Priscilla. Elettra dei Rossi †
(Alessandria 1458 - Alessandria 1458)
Nasce ad Alessandria la prima figlia naturale di Cangrande e Rosa ma muore pochi mesi dopo, prolungando la terribile sfortuna di decessi.

Dall’unione di Cangrande dei Rossi e Annalisa De Luna De Curtis:

1.1.1.5- Alice dei Rossi  detta "Fragola"
(Novara 14xx - ...)

1.1.1.6- Kristal dei Rossi De Luna De Curtis detta "Grace_"
(Novara 14xx - ...)

1.1.1.7- Eliana "Matelda" dei Rossi De Luna De Curtis
(Novara 14xx - ...)


Dall’unione di Goku Sinclair d’Eril e Christine Eilis dei Rossi:

1.1.6.1 - Bradamante dei Rossi detta "Rumi74" ‡
(Forgaria nel Friuli 1439 - …)
Nasce vicino le rive del Tagliamento nel Giugno del 1439. Vive nascosta da tutti con la madre accusata di essere una strega vicino al paesino di Forgaria.
Dopo la morte della madre non le resta che fuggire a Udine dove viene accolta da Christine e Goku come loro figlia, entrando a far parte del Casato.

Dall’adozione di Christine Eilis dei Rossi:

1.1.6.2 - Cassandra Lilian dei Rossi detta "Lilian75" ‡
(Luogo sconosciuto 14xx - …)
Viene trovata da un cavaliere, abbandonata in un bosco. Cresce seguendo l'armata e viene istruita come un soldato, abbracciando questa professione finchè non si trasferisce a Sora in giovane età.  Qui viene adottata da Christine ed entra a far parte del Casato.


Dall’adozione di Jolene Eirnìn dei Rossi:

1.1.8.1 - Rosatea dei Rossi ‡
(Fornovo 1444 - ...)
Abbandonata davanti ad un convento, cresce grazie alle monache che la crescono ed educano. Jolene decide di adottarla ed entra a far parte del Casato dei Rossi.

Dall’unione di Jolene Eirnìn dei Rossi e Roberto del Grillo:

1.1.8.2 - Olivia Niamh dei Rossi detta "Holly" ‡
(Fornovo 14xx - ...)
Nasce in primavera a Fornovo nel 14xx, prima figlia naturale di Jolene dei Rossi e Roberto del Grillo.
Passa la sua infanzia affettuosamente coccolata dai genitori, dalla sorella maggiore e dai parenti vicini.


Dall’adozione di Sofia Minerva de Carignano dei Rossi:

1.1.9.1 - Alyssa Calyen De Carignano dei Rossi
(Pavia 1442 - ...)
Viene trovata in un orfanotrofio e di lei si conosce solo la data di nascita. In giovanissima età  si trasferisce nel modenese in cerca di fortuna e della sua famiglia originaria. Viene notata da Sofia e tra loro nasce un bellissimo rapporto che la porta poi ad essere adottata come figlia. Entra prima a far parte del suo casato e successivamente segue la madre trasferendosi a Parma.

1.1.9.2 - Gemma Zaffiro De Carignano dei Rossi
(Parma 1432 - ...)
Nasce a Parma nel novembre del 1432. Cresce e vive tutta la sua giovinezza a Parma dove si mette in mostra e viene ben vista dai suoi concittadini. Svolge diverse cariche minori di assessorato e Viceprefetto.
Viene adottata da Sofia nel finire del 1458, dopo il trasferimento di quest'ultima a Parma, come seconda figlia adottiva ed entra a far parte del Casato de Carignano.


Dall’unione di Enrico Connor de Jourdonnais dei Rossi e dama Tonietta:

1.1.10.1 - Corinne Eileen Aferdita De Jourdonnais Dei Rossi detta "Afrodite_"
(Parma 14xx - ...)
Nata a xxx durante un periodo di pestilenza, rimane abbandonata alle cure dei frati di un convento, avendo perso la madre ed il fratellino per il morbo e creduta morta anch'essa dal padre che rincontrerà a Piacenza alla giovane età di sette anni. Entra a far parte così del Casato dei Rossi a giugno del 1462.
Si sposa a Mantua nel luglio del 1463 con il marito Edoardo di Montefeltro, ma a marzo del 1464 i due si allontanano ed iniziano le procedure di divorzio. Corinne Eileen si sposta ed inizia a viaggiare, trasferendosi quindi in Albania a Lëzhe. Nel febbraio 1465 torna in italia e prende residenza a Verona. Nella fine di settembre del 1465 si trasferisce nuovamente a Parma.

= ex coniuge Edoardo di Montefeltro detto "Pirata" da cui ha quattro figli:
- Maruska Carmilla di Montefeltro detta "Oltremare" ‡
- Luigi di Montefeltro detto "Gregorio"
- Eloyse di Montefeltro detta "Thalia"
- Marlene. di Montefeltro †


Dall’unione di Giovanni Gomak dei Rossi e Anaulas de Ciccis Sforza dei Rossi:

1.1.15.1 - Corinne Shalama dei Rossi
(Parma 14xx - ...)
Nasce a Parma come primogenita naturale di Giovanni ed Anaulas. Le danno il nome della nonna Corinne essendo anche nata lo stesso suo giorno, il 28 ottobre. Intraprende la via religiosa ricoprendo diversi ruoli nella penisola fino a giungere nell'ottobre del 1463 alla nomina di Parroco e Vescovo di Parma. In breve tempo viene nominata, tra le varie cose, Arcivescovo di Ravenna, per poi trasferirsi a Pisa dove ricopre il medesimo incarico.


5° Generazione

Figlia di Angelica Elisabetta dei Rossi, di padre sconosciuto:

1.1.2.2.1  - Sophia Sarahjane dei Rossi detta "Spezia75"  †
(Alessandria 14xx - Torrechiara 1458)
Vive i primi anni ad Alessandria e poi inizia a viaggiare seguendo il nonno a Parma dove lega molto con la zia Skarlotta e gli altri abitanti del Borgo. Una terribile polmonite la porta via nell'inverno del 1458.


Citazione :
Citazione:
Membri "PG" del Casato:
- Tancredi (capofamiglia)
- Bloom.74
- Palafoxii
- Skarlotta
- Fahellas
- Jolene
- Ladyhelena
- Onto91
- Gomak
- Fragola
- Grace_
- Shalama
- Afrodite_


DarkRed  Membri del Casato (compresi PNG e Inattivi/Sospesi)
†    Deceduti
‡    Inattivi/Sospesi
§   PNG


Ultima modifica di Tancredi il Mar Lug 17, 2012 2:26 am, modificato 5 volte
Tornare in alto Andare in basso
http://casato-dei-rossi.forumattivo.com
 
Albero Genealogico non-grafico
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Millennium trology, di Steig Larsson
» la mia guerra contro pici a favore dell'albero di natale si chiude oggi.....
» mammine voi come fate??
» Festa Natalizia
» consigli su sterilizzatori-vaporizzatori e umidificatori

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Alla Corte dei Rossi :: Il Casato dei Rossi-Borbone-
Andare verso: